Posts contrassegnato dai tag ‘Roberto Martalò’

 

Si terrà sabato 19 marzo alle ore 17:30, presso la Sala Caffè 1861, nella cornice innovativa del Festival della Cultura, a Galatina, la presentazione del nuovo libro di Mauro Ragosta, Dove va l’economia leccese?

La presentazione sarà coordinata da Elisabetta Opasich, interverranno Pompea Vergaro e Roberto Martalò che converseranno con l’autore.

Dove va l’economia leccese? di Mauro Ragosta  è un lavoro predisposto per illustrare, in maniera chiara e lineare le tendenze del mondo produttivo del basso Salento.

L’autore, in questo lavoro è riuscito a astrarre l’essenza economica dalla realtà del nostro tempo. Ha saputo cogliere quanto di universale vi è in una società organizzata come quella leccese che mira a  crescere economicamente, puntando a farlo in modo equilibrato e professionale, arricchendola di considerazioni storiche e sociali, se pur brevi, che rendono l’opera interessante e unica.

Il lavoro si articola  in due parti. La prima, dedicata ad un’analisi panoramica dell’economia leccese, in grado di metterne in evidenza le problematiche generali e le macrotendenze di fondo. La seconda, invece, è stata dedicata ad un’indagine specifica del ventaglio delle attività rilevanti, per capirne i sentieri di sviluppo, non mancando di mettere in luce, per ciascuna di queste, i punti di forza e di debolezza.

 

MALU’ART&FOOD  nella programmazione “Incontro con l’autore” presenta  il volume di Fulvio FarachiDi Palo in Frasca. Alla ricerca di Viger. . .”, L’Officina delle Parole Editore.
L’appuntamento per mercoledì 16 Febbraio alle ore 20.00 presso il Malù Cockail lounge bar-Lecce Via Braccio Martello.
Converseranno con l’autore Pompea Vergaro, Roberto Martalò e  Mauro Ragosta con letture di Elisabetta Opasich e Alessandra Ragusa.
Durante la serata si esibirà il gruppo Zed-Sax  con Gigi Zitano e Francesco D’elia
Nella sala del Malù saranno esposte le opere delle artiste salentine Gianna Stomeo e Marina Colucci.
Durante  l ‘incontro, gli invitati, potranno degustare  un  delizioso  calice  di vino  accompagnato  da  decorosi  e  sfiziosi stuzzichini  della  casa. (€ 5.00)
“Il libro di Fulvio Farachi è quasi un diario, quasi, perché questo lavoro ne possiede solo la struttura e non le finalità.  Sono pagine di riflessioni sugli accadimenti giornalieri, infatti l’autore “elabora secondo le sollecitazioni che vengono dal mondo esterno”, come egli stesso chiarisce nell’incipit.
Egli scrive sui fogli, seduto al bar insieme ai suoi amici o, il più delle volte, da solo, e con tanta voglia di comunicare i suoi …rimugini, seguendo il filo cronologico della propria vita legata a tutte le problematiche che i media,  tv, giornali, internet ci rovesciano addosso tutti i giorni.

Continua a leggere l’articolo di Pompea Vergaro pubblicato sul Corriere Salentino il 16 febbario 2011.